lunedì 30 gennaio 2017

I piatti di casa e i petti di pollo con finocchi al gratin 

Ci sono dei piatti che appena li mangio mi ricordano casa, la mia famiglia i pomeriggi passati a studiare in cucina intanto che mia mamma preaparava la cena (sarà per questo che a forza di vedere e sentire profumi e odori mentre studiavo poi mi è venuta questa grande passione ?!) uno di questi sono questi petti di pollo con finocchi al gratin. Un piatto che mia mamma preparava sopratutto quando era la stagione dei finocchi. I miei nonni avevano un orto e così quando era tempo di zucchine si mangiavano zucchine quando era la stagione di pomodori si mangiavano pomodori, e così via. E per i finocchi stessa cosa dopo averli fatti al vapore, in umido con pomodoro e parmigiano, in insalata etc alla fine anche mia mamma non sapeva più come farli e così sfogliando il nostro libro preferito di cucina "il cucchiaio d'argento " abbiamo trovato questa ricetta semplice e gustosa. Io poi l' ho un po' cambiata nel corso degli anni. Petti di pollo con finocchi al gratin  Fate sbollentare i finocchi tagliati a pezzi per 5 minuti nel frattempo tagliate a listarelle i petti di pollo. Preparate la besciamella . Unite poi in una pirofila i finocchi e i petti di pollo con la besciamella. Sale e pepe. Cospargete con parmigiano e pane grattugiato un po' di olio e infornare a 180 gradi per circa mezz'ora  e per la doratura 5 minuti di grill.  C'è anche la mia versione light, dove al posto della besciamella unisco della ricotta frullata con un po' d'acqua calda e del Parmigiano così da formare una cremina.  Provateli sono un piatto unico molto saporito e veloce da preparare  Buona settimana 

1 commento:

Fabrizio ha detto...

buoniiiiiiiiii