Indice Ricette

lunedì 25 gennaio 2010

Un pò di nostalgia...Involtini primavera di tacchino


Buongiorno a tutti e buon inizio settimana!
come è iniziata la vostra? la mia meglio di ieri...alla fine la domenica che era iniziata nei migliori dei modi, con una bella dormita E una colazione dolcissima è proseguita in un mare di tristezza. Ieri la nostalgia e la malinconia dei miei cari è venuta a bussare alla porta e visto che sono una donna educata ho risposto facendola entrare e stravolgendomi la giornata...
Non si può spiegare cosa si prova nel lasciare la propria famiglia, trasferirsi in una nuova regione, cercare un nuovo lavoro, farsi delle nuove conoscenze...si è da una parte felici perchè si è riusciti ad andare a vivere con il proprio Amore, insieme si costruisce mano nella mano una nuova famglia, ma dall'altro ci si stacca da quelle che sono le proprie abitudini, i propri ritmi e soprattutto i propri affetti...e questo come potrete immaginare non è poi così semplice :)
C'è solo un ingrediente da utilizzare: la pazienza....pazienza nel abiturasi ai cambiamneti e alle difficoltà che inevitabilmente si vivono in questi momenti...

E visto che di nostalgia si sta parlando, ho rispolverato un vecchio ricettario e ho trovato una ricetta che mi faceva sempre la mia mamma per farmi mangiare la carne di tacchino (devo dire che non ho mai amato molto questa carne!), sono degli involtini che io ho ribattezzato, visto il sapore che ricorda quelli cinesi, INVOLTINI PRIMAVERA DI TACCHINO

INGREDIENTI:

- petto di tacchino
- carota
- porro
- brodo vegetale
- sale e pepe
- formaggio groviera o asiago
- olio extravergine di oliva

Fate cuocere in acqua fredda delle carote e del porro, una volta ultimata la cottura scolateli e passateli in acqua fredda, così da fermare la cottura e donargli un bel colore acceso, dopo di che tagliare a listarelle le verdure.
Prendere il petto di tacchino, salare e pepare, e mettere sopra ogni fetta qualche listarella di carota e di porro e una fetta di formaggio.
Chiudere l'involtino e fermarlo con uno stecchino.
Fare un soffritto con olio extravergine di oliva e del porro tagliato a rondelle e cuocere lentamente gli involtini aggiungendo mano a mano del brodo vegetale. Prima di mettere gli involtini nella padella sigellate i bordi appogiandoli per qualche minuto sulla padella con l'olio caldo, così si evita d far fuoriuscire la farcia ;)
A cottura ultimata tagliate l'involtino e cospargete sopra la salsa del fondo di cotttura alla quale avrete aggiunto un roux (ovvero unire un cucchiaio di farina e un pò di burro direttamente alla padella).

Il piatto è pronto, sono molto buoni io li mangio sempre volentieri e non è facile per me mangiare il tacchino, anzi se avete delle ricette da suggerire fatevi avanti!!! :)

A presto e buona gironata

Nessun commento: