Indice Ricette

lunedì 26 aprile 2010

Via dai fornelli per un week end di sapori e benessere



Ebbene sì da appena 3 gg ho passato i 30….sono a quota 31!!! Di cosa sto parlando? Degli anni che passano anche per me!!! Per il mio compleanno il mio amore non poteva che farmi regalo più gradito, un week-end da soli in una Spa in Trentino, albergo meraviglioso immerso fra le montagne vicino al lago di Anterselva, riposo e pace assoluta, lasciarsi coccolare dalle acque della piascina riscaldata massaggi, bagni caldi, saune……una vera pace dei sensi. Onestante non ero mai andata, ma ora che ho scoperto quanto è bello lasciarsi coccolare credo proprio che sarà un’esperienza che ripeterò altre volte, magari sempre nello stesso hotel dove ci siamo trovati benissimo, proprio come a casa e con la possibilità durante l'anno di usufruire di offerte molto vantaggiose. Questo è il sito dell'hotel Alpenresidenz Anterselva

E dopo una giornata di relax la domenica tornando verso casa siamo andati a fare una paseggiata in provincia di Bz a Brunico e Bressanone. Città famose soprattutto durante il periodo invernale per i mercatini natalzi, ma altrettanto belli di primavera, con le vallate in fiore e con un clima veramente invidiabile.




Dopo aver passeggiato lungo le loro caratteristiche vie abbiamo pranzato in uno dei ristornati più antichi di Bressanone il Fink. Situato proprio in centro sotto i portici, con la possibilità di mangiare anche all’aperto, famoso per i menù di stagione e per i suoi dolci e pastecceria e per un buffet di pane di ogni varietà e fragranza tutto fatta in casa.


Qui abbiamo assaggiato dei piatti squisiti, come ad esempio il filetto di capretto con erbette campagnole, dei ravioli verdi ripieni di ricotta di bufala su letto di asparagi di Terlano e pomodorini e un piatto unico con asparagi Terlano, prosciutto, uova e crema bolzanina.

Il tutto accompagnato da un Terlano Souvignon DOC che si sposa benissimo con gli asparagi un abbinamento cibo-vino-territorio perfetto.



Ora sono di nuovo qui, davanti al mio pc dopo una giornata di lavoro ma di sicuro rigenerata e riposata................
buona notte a tutti..................

venerdì 23 aprile 2010

Buon compleanno.....A ME!!!!

C'era una volta un giorno normale
che adesso è un giorno speciale
c'era una stella sospesa nel cielo
leggera come un pensiero
e quella stella da allora
brilla soltanto per te...

Buon compleanno bambina
oggi tu sei la regina
regina di nessun re
la più importante che c'è.


Lì nella cesta, i gatti di stoffa
tutti invitati alla festa
e tra i regali, di tutti i colori
chissà chi ha mandato quei fiori
e tu soltanto lo sai, ma è un segreto
e non lo dirai...

Buon compleanno bambina
oggi tu sei la regina
regina di nessun re
la più importante che c'è
...e tu regina
più bella che mai
per me sarai sempre bambina
anche se hai, se hai un
anno di più... Buon
compleanno bambina...
Oh Happy Birthday to you!


Oggi divento più vecchia.....auguri alla "bambina" che c'è in me!!!!

mercoledì 21 aprile 2010

Petto di pollo con olive taggiasche capperi e erbette aromatiche di Dani....




Chi di voi non ha un pollo???Non intendo in giardino ma il classico petto di pollo in congelatore pronto ad essere usato quando si vuole fare qualcosa di veloce e leggero??!!
Ecco la ricetta che vi darò ha come protagonista il petto di pollo e pur essendo veloce da preparare è anche molto gustosa...come sempre "leggera e gustosa"!!!

PETTO DI POLLO CON OLIVE TAGGIASCHE CAPPERI E ERBETTE AROMATICHE DI DANI

Ingredienti:

-PETTO DI POLLO INTERO
- 1 SCALOGNO
- 1/2 SEDANO
- CAPPERI
- OLIVE TAGGIASCHE
- VINO BIANCO
- ERBE AROMATICHE VARIE

Tagliare finemente scalogno e sedano e cuocere in padella con poca acqua.
Aggiungere poi il pollo tagliato a pezzi piccoli e infarinato. Sfumare con del vino bianco e lasciare cuocere lentamente aggiungendo se necessario un pò di acqua calda.
Io di solito non faccio mai soffritti con olio o burro, ma aggiungo a fine cottura dell' olio, voi usate la vostra tecnica, però vi dirò che se avete a casa un olio extravergine di oliva BUONO se lo mettete alla fine della cottura il sapore è ottimo!!!
A metà cottura aggiungete sale e pepe q.b. regolatevi perchè le olive e i capperi sono salate.
Quasi a fine cottura aggiungere i capperi e le olive taggiasche, un pò di olio e lasciate cuocere per altri 5 minuti.
Aggiungere poi delle erbe aromatiche a vostra scelta, rosmarino, alloro, menta....io avevo le erbette aromatiche provenzali della mia amica Dani, che dire semplicemente meravigliose!!! Grazie Dani!!!
Potete fare anche la versione rossa, aggiungendo un pò di pomodori concassè ovvero prendete dei pomodori rossi maturi fate una croce e metteteli in acqua bollente per qualche minuto. Spellateli e privateli dei semi tagliateli a cubetti e aggiungeteli al pollo lasciando insaporire per qualche minuto.

Buon appetito!!!!

lunedì 19 aprile 2010

Signore e Signori sua Maestà....L'Asparago


E' primavera, siamo in aprile e da più di 6 mesi vivo nella sua regione, li adoro, sono buoni, gustosi, leggeri ottimi per la nostra salute si adattano ad ogni ricetta dai primi ai secondi, come antipasti o per torte salate, non possiamo non amarli proprio come amo quel bravo uomo del mio compagno (poi vi spiego il perchè)sto parlando di sua Maestà l'asparago. Come la maggior parte di voi saprà ce ne sono di due tipi quelli bianchi i più famosi sono quelli di Bassano del Grappa, a pochi km da casa mia e quelli verdi.
Questa sera ho usato quelli verdi e li ho cucinati nella maniera più classica ovvero con le uova cotte al tegamino (occhio di bue), ma con un ingrediente in più ovvero dello speck croccante e scaglie di pecorino umbro stagionato ed ecco quindi: Asparagi e uova con speck e croccante e pecorino.

La ricetta è semplice basta cuocere per circa 12-15 minuti gli asparagi nel classico modo oramai conosciuto a tutti o quasi ovvero legate a mazzetto gli asparagi metterli in una pentola alta e stretta e lasciare le punte fuori così che si cuociano solo con il vapore(in commercio esistono pentole apposta per la cottura degli asparagi e credo proprio che sarà il mio autoregalo di compleanno!)
Nel frattempo mettete un filo di olio in una padella antiaderente e soffrigete fino a renderlo croccante lo speck tagliato a listarelle. Nella stessa padella cuocere le uova al tegamino, che purtroppo non mi sono venute perfette la padella era piccola e le uova si sono unite fra di loro, ma pazienza del resto mi hanno detto che cuocere un uovo al tegamino perfetto è prova di esame per i cuochi....vorrà pur dire qualcosa questo!!!:)
Sistemate gli asparagi sul piatto con un filo di olio, mettete sopra le uova e adagiate le stiscioline di speck croccante e qualche scaglia di pecorino...che dire semplicemente sublime!
A proposito del mio amore e del perchè lo amo così tanto, non penso sia facile trovare un uomo che torna a casa dal lavoro stanco e aspetta con pazienza che finisca di impiattare i piatti e di fare le foto senza lamentarsi, ma anzi aiutandomi affinchè la realizzazione sia più carina possibile.......
...e naturalmente il piatto migliore, quello che posto nel blog....lo mangio io!!!
Questa è la conferma, ma penso che lo avevate capito che il mio blog è veramente made in home o meglio made in kitchen!!! :)

buona notte a tutti.....dalla vostra Romy "Chef"

giovedì 15 aprile 2010

Involtini di speck e robiola su letto di misticanza..."Leggero e Gustoso"


E' primavera, iniziano i primi soli e la voglia di mangiare leggero ma gustoso. E così domenica come antipasto alla pasta di asparagi che vi ho già presentato ho deciso di fare questo involtino.

In cucina non si butta via nulla e così dalla sera precedente rimanevano dello speck e della robiola, perchè ebbene si anche i grandi "chef" la sera quando tornano dal lavoro, se sono particolarmente stanchi, si fanno il classico misto di salumi con fornaggi e insalatina. Così aprendo il frigo ho preso delle fette di speck e della robiolae ho fatto questi INVOLTINI DI SPECK E ROBIOLA SU LETTO DI MISTICANZA.

Basta spalmare un pò di robiola sulle fette di speck e avvolgere il tutto formando un involtino. Preparare una misticanza di insalata con del mais, ravanelli, potete aggiungere anche dei funghi champion freschi tagliati a fettine sottili, condire con dell'olio e dell'aceto balsamico o di vino a vostra scelta.

Leggero e Gustoso!!!

Credo che dopo il tanto famoso "Cotto e mangiato" della Parodi io inventerò il mio "Leggero e Gustoso"!!!...ma il mio avrà successo anche senza rima??!! :D

Buon week-end!!

Un caro saluto al signore dello Humour....



Oggi nessuna ricetta, ma un saluto al grande Raimondo Vianello...signore della tv, del teatro e dello humour, uomo intelligente e capace che ha accompagnato le nostre giornate davanti alla tv, da ragazzina ho riso con "Casa Vianello e rivedendo i suoi indimenticabili sketch con Tognazzi....un affettuoso saluto a lui e alla sua compagna di vita Sandra....
Ciao Raimondo!!!

mercoledì 14 aprile 2010

Ospitate.....nel web

La rete web è tanto lontana quanto vicina, persone accumunate da una stessa passione si incontrano senza conoscersi personalmente e si scambiano pensieri, parole, emozioni e nel caso di noi "foodblogger" perchè è così che ci chiamano ci scambiamo ricette, informazioni novità nel mondo della cucina.

In questa settimana mi è capitato di vedermi comparire in due siti e così qui sotto li riporto:



Il primo è Parliamo di vino dove nella categoria "un tuo post nel blog" Enrico ci offre l'oppurtunità di scrivere un articolo in cui ci raccontiamo e parliamo del nostro rapporto con il cibo, il vino e il blog....



L'altro scoperto per caso è blogallovertheworld dove hanno pubblicato con vero piacere il mio post sulla scuola di cucina peccati di gola a Castelfranco Veneto che da quando mi sono trasferita ho iniziato a frequentare!
Piccole soddisfazioni che mi fanno troppo piacere!!!

Inoltre grazie ad un blog conosciuto da poco sono venuta a conoscenza di un aggregatore di blog gratuito molto interessante che si chiama Ricette 2.0 che vi consiglio di andare a visitare sono presenti anche in Twitter e Facebook. Usando la casella ricerca e inserendo ad esempio il nome degli ingredienti che vorreste utilizzare per il vostro piatto riuiscirete a trovare tutte le ricette che trovate nei blog più interessanti della rete :) Ottimo modo per condividere le proprie passioni!!!


Buona giornata a tutti!!!




Pasta all'uovo con crema di asparagi con Sorpresa...


Finalmente stanno arrivando….e prevedo che vi tempesterò di tante ricettine….di cosa sto paralando? Degli asparagi!!! Buoni da mangiare e ottimi per la nostra salute. Ideali per antipasti, primi e contorni, eccezionali per il risotto e con le uova.

Oggi vi do una ricetta relaizzata per il pranzo della domenica “inventata” da me PASTA ALL’UOVO IN CREMA DI ASPARAGI CON SORPRESA

INGREDIENTI:

-Asparagi

-Scalogno

-1 bustina di zafferano (la sorpresa!!!)

-sale e pepe

-olio extravergine di oliva

Mondate gli asparagi e tagliateli a pezzetti piccoli e mettete da parte le punte.

Tritate finemente uno scalogno e fatelo cuocere insieme agli asparagi in una padella con un po’ d’ acqua. Cuocete per 10 minuti circa e se necesasrio aggiungete altra acqua. Aggiungere poi le punte e cuocere per altri 5 minuti, unire sale e pepe.

Una volta terminata la cottura mettere da una parte le punta di asparagi e passare al minipimer il resto degli asparagi aggiungendo un po’ di olio.

Nel frattempo cuocere la pasta e aggiungere nell’acqua di cottura una bustina di zafferano. Salare l’acqua con moderazione in quanto lo zafferano è abbastanza sapido.

Rimettete la crema di asparagi in padella, aggiungere la pasta e mantecare aggiungendo dell’olio e le punte d’ asparago.

Qualche consiglio: lo zafferano serve a dare un sapore deciso al piatto, ma mettendolo in acqua non copre il sapore degli asparagi e inoltre se usate una pasta secca serve anche a dargli colore. L’utilizzo invece della pasta all’uovo corta la preferisco per questa ricetta perché si lega molto bene con i sughi a base di verdura e il fatto di passare al minipimer i gambi degli asparagi da un effetto molto sapotito e gustoso, ma allo stesso tempo sano senza utilizzare grassi aggiunti come panne da cucina.

Provateli e se vi piace aggiungete una generosa spolverata di parmigiano e buon appetito!!!

mercoledì 7 aprile 2010

Sfiziose ma leggere: Barchette di insalata belga con mousse leggera di tonno


Una delle cose che mi piace di più cucinare sono gli antipasti e aperitivi, quando riesco a cena preparo sempre qualche cosa di sfizioso ma sempre leggero!

Il venerdì cucino quasi sempre del pesce e una sera sfogliando la mia rivista di cucina preferita a cui mi sono da poco abbonata ho trovato una ricetta con l’insalata belga. Il bello di questa rivista, conosciutissima “La cucina italiana” sono le foto, sempre molto invitanti, a volte dalla foto prendo spunto per le mie di ricette, perché si da vera “chef” molto spesso rivisito le ricette proposte anche perché non so voi ma quando vado a leggere la ricetta da fare mi manca sempre qualche ingrediente!!!

Così prendendo spunto da queste barchette le ho riproposte con quello che avevo in frigo ed ecco le mie BARCHETTE DI INSALATA BELGA CON MOUSSE LEGGERA DI TONNO.

Per essere precisa prendo in prestito il termine mousse, ma in realtà la mia è molto più leggera perché non c’è panna, non c’è uovo, ma solo del tonno in scatola (magari di qualità), capperi, cipollini in agrodolce, formaggio cremoso tipo robiola e naturalnente dell’insalata belga. Tempo di realizzazione 5 minuti per una bontà da leccarsi le dita…o almeno è quello che ho fatto io mentre la preparavo :D

Lavare le foglie di belga e asciugarle. Passare al mixer il tonno, qualche cucchiaio di capperi e una decina di cipolline agrodolce e un filo di olio extravergine di oliva. Se volete potete aggiungere della robiola così da legare bene il tutto. Farcire le barchette, mettere in frigo e servire per un antipasto, un buffet o un aperitivo. Vi assicuro che nonostante non ci siano ingredienti come maionese, uova, burro o panna il risultato è sorprendente!

E da bere per accompaganre poi tutta una cena a base di pesce…un buon Franciacorta Brut Millesimato Ca’ del Bosco…che ci sta sempre bene!!! Per un po’ di cultura enologica si parla di Millesimato quando la sua cuvè (insieme di vitigni utilizzati) proviene dalla stessa annata, solitamente l’annata si trova in etichetta.

Buon appetito e Buon Franciacorta!!!

lunedì 5 aprile 2010

....In ritardo...Buona Pasqua

Ciao a tutti miei cari amici amanti della buona cucina e del buon vino....in ritardo di un giorno tanti cari auguri di Buona Pasqua


"Celebriamo dunque la festa non con il lievito vecchio, né con lievito di malizia e di perversità, ma con àzzimi di sincerità e di verità"

S. Paolo Apostolo ai Colossesi